Presentazione del Progetto

L’accesso all’educazione in età adulta, che includa una consapevolezza circa le principali problematiche che le persone in fase di recupero da un periodo prolungato di abuso di droghe o alcol si trovano ad affrontare, sarà basato sull’ascolto sia di coloro che danno supporto che di coloro che hanno bisogno di supporto, per assicurarsi che i programmi vengano incontro ai bisogni specifici delle persone in fase di recupero. Lo scopo è quello di lavorare con entrambi i gruppi per sviluppare un Corso di “Accesso all’Apprendimento” basato sulla qualità. L’obiettivo è quello di supportare e mantenere la partecipazione all’apprendimento in età adulta, per sviluppare il cosiddetto “Capitale di Recupero”, costruire il senso di auto-efficacia e incrementare le opportunità di inclusione sociale e partecipazione alla comunità dopo un periodo di abuso abituale di droghe o alcol.

Il corso offrirà un’opportunità agli adulti in fase di recupero di individuare e mantenere un percorso verso l’educazione superiore che prenda in considerazione le barriere che le persone emarginate possono incontrare. Noi ci proponiamo di fare questo creando un dialogo tra gli educatori, le persone in fase di recupero (i discenti adulti) e gli operatori dei servizi che si occupano del trattamento delle dipendenze.

Un elemento chiave sarà l’elaborazione un Kit di strumenti di valutazione concepito per fornire agli educatori un supporto per misurare l’impatto della partecipazione sul senso di auto-efficacia e il contributo delle attività formative al mantenimento della partecipazione all’apprendimento. L’impatto di quest’ultimo rappresenta una innovazione nello sviluppo di risorse orientate all’utenza per supportare un maggiore Capitale di Recupero, facilitando la reintegrazione sociale.

I risultati del progetto sono compatibili con gli scopi del Programma Europeo per l’Apprendimento Permanente in quanto migliorano l’attrattività e l’accessibilità delle opportunità di apprendimento disponibili per un gruppo di discenti adulti ad alto rischio di esclusione e marginalizzazione sociale. Il coinvolgimento positivo in futuri percorsi di apprendimento può favorire la reintegrazione sociale e lavorativa. Gli scopi del progetto sono coerenti, quindi, con le strategie europee finalizzate a sviluppare società più inclusive e a garantire che tutti i cittadini possano accedere a opportunità di apprendimento permanente e di accrescimento continuo delle competenze lungo l’arco della vita.